Il colesterolo, in generale, è un importante elemento della membrana cellulare ed ossia di quel sottile strato di rivestimento che in buona sostanza delimita una qualsiasi cellula regolandone anche gli interscambi con l’ambiente esterno ad essa.

Una delle più importanti funzioni ricoperta dal colesterolo è quella di offrire un contributo piuttosto decisivo alla costruzione delle cellule. Il colesterolo per la maggior parte viene prodotto tramite un fenomeno di biosintesi che giornalmente ne da luogo ad una quantità che varia tra 1 e 2 grammi mentre soltanto una piccola quantità compresa tra 0,1 e 0,5 grammi viene immessa nell’organismo per effetto dei cibi ingeriti.

Il colesterolo viene trasportato nel sangue grazie a delle proteine chiamate lipoproteine attraverso le quali riesce a raggiungere qualsiasi parte dell’organismo umano. È di fondamentale importanza riuscire a tenere il livello del colesterolo presente nel sangue entro un determinato intervallo ed in particolare occorre analizzare le quantità delle due tipologie di colesterolo in maniera indipendente dall’altra.

In realtà non esistono due tipologie di colesterolo ma a seconda della tipologia di lipoproteine che le trasportano viene suddiviso in colesterolo HDL e colesterolo LDL. Il colesterolo Hdl detto anche colesterolo buono, è trasportato da lipoproteine ad alta densità ed in parole povere ha il compito di pulire i vasi sanguigni dalle pericolose impurità lasciate dal colesterolo Ldl che viene detto in ragione di ciò colesterolo cattivo.
Insomma, più alto è il livello di colesterolo buono e più si riesce ad avere vasi sanguigni puliti riducendo di fatto, il rischio di infarto e di altre patologie cardiovascolari.

Per chiarire ancor meglio il discorso, occorre sottolineare come il colesterolo Ldl di per sé non è nocivo per l’organismo ma quando risulta essere in quantità eccessiva rispetto al reale fabbisogno, accade che viene assorbito in maniera impropria e deleteria dagli stessi vasi sanguigni all’interno dei quali viene trasportato. Questo fa si che formano le cosiddette placche che di fatto ostruiscono il passaggio del sangue con tutti i problemi che ciò comporta.

Dunque, è facile intuire l’importanza di riuscire ad aumentare quanto più possibile il livello del colesterolo HDL nel sangue soprattutto come utile prevenzione di possibili problemi cardiaci. A tal proposito in questo articolo troviamo quali sono i fattori, i consigli e gli alimenti per aumentare il colesterolo hdl nel sangue.

 

Altri libri consigliati